Situazione Covid-19: calano tasso di positività, contagi e ricoveri

19 Gen, 2024

Situazione Covid-19: calano tasso di positività, contagi e ricoveri

Situazione Covid-19 - Nicola Dardes Pneumologo Roma
Home » Attualità salute » Situazione Covid-19: calano tasso di positività, contagi e ricoveri

Nell’ultima settimana la situazione Covid-19 ha fatto registrare numeri in significativo miglioramento. Prosegue, quindi, positivamente la rilevazione settimanale dei dati fornita da Istituto Superiore di Sanità e Ministero.

Ma vediamo più nel dettaglio come si sia confermato il trend della settimana precedente.

I nuovi casi positivi sono stati 9.675 con una variazione di -53,8% rispetto alla settimana dal 4 al 10 Gennaio.

Il tasso di positività è stato del 5,3%, cioè con una variazione di -3,9% rispetto alla settimana precedente

I ricoveri in area medica sono stati pari a 6,0% (3.723 ricoverati), in calo rispetto alla settimana precedente (8,2%). Sono diminuiti anche i ricoveri in terapia intensiva, pari a 1,9% (167 ricoverati), rispetto alla settimana 04/01/2024 – 10/01/2024.

JN.1 (discendente di BA.2.86) rappresenta ad oggi la variante predominante.

L’incidenza di casi COVID-19, diagnosticati e segnalati nel periodo 11/01/2024 - 17/01/2024, è stata di 16 casi per 100.000 abitanti. Dunque in diminuzione rispetto ai 36 casi per 100.000 abitanti nella settimana 04/01/2024 - 10/01/2024.

Tale incidenza risulta in calo in tutte le Regioni e Province Autonome rispetto alla settimana precedente. Quella più elevata è stata rilevata nel Lazio (28 casi per 100.000 abitanti). Mentre la più bassa è stata in Sicilia (3 casi per 100.000 abitanti).

L’incidenza settimanale è in diminuzione in tutte le fasce d’età. Quella che registra il tasso di incidenza settimanale più elevato è la fascia 90+ anni. L’età mediana alla diagnosi è, invece, di 60 anni ed è una conferma rispetto alla settimana precedente.

La percentuale di reinfezioni è di circa il 42%. Anche questa in leggera diminuzione rispetto alla settimana precedente.

Dal monitoraggio settimanale sulla situazione Covid-19 emerge che i tassi di ospedalizzazione, ricovero in terapia intensiva e mortalità sono più elevati nelle fasce di età più alte.

Cosa dice il Direttore Generale della Prevenzione sanitaria del Ministero della Salute, Francesco Vaia.
«Si consolida ulteriormente la decrescita del contagio da Sars-CoV-2. L’impegno di tutto il sistema e l’attenzione che i cittadini hanno posto e stanno ponendo nell’affrontarlo con gli strumenti che abbiamo imparato a conoscere e, quindi, ad usare, hanno determinato questo risultato. Il ministero e gli istituti collegati continuano il proprio lavoro di monitoraggio di tutte le patologie a carattere respiratorio tipiche della stagione».