Category Archive : Domande frequenti

L’asma da esercizio fisico (EIA), o broncocostrizione indotta dall’esercizio (EIB), è una variante dell’asma. È una condizione in cui l’esercizio o un’intensa attività fisica attiva una broncocostrizione acuta in individui con elevata reattività delle vie aeree. L’asma da esercizio fisico è riscontrabile soprattutto in coloro che soffrono di asma (broncocostrizione indotta dall’esercizio fisico in persone…

Prevenire i tumori è ciò che tutti vorrebbero. E la prevenzione è, senz’altro, lo strumento più utile per cercare di evitare, il più possibile, un cancro. Oppure per diagnosticarlo per tempo, quando è maggiormente curabile.  È importante, però, tenere sempre presente che il rischio è comunque ad personam ed è il risultato di diversi fattori….

A causa di diversi fattori, che possono essere congeniti oppure esterni, come il fumo di tabacco, il tessuto polmonare subisce un danno progressivo. E negli alveoli si formano degli spazi pieni d’aria con diametro di almeno 1 cm, le bolle appunto. Queste bolle causano una diminuzione della superficie disponibile per effettuare gli scambi gassosi. I…

Lo pneumotorace iperteso è una delle più importanti cause di morte immediata nei soggetti con lesioni multiple causate da un trauma. Per la gravità e la rapidità con cui comporta il verificarsi di una insufficienza respiratoria acuta, lo pneumotorace (pnx) iperteso è un evento drammatico che necessita di un trattamento tempestivo. E questo è fondamentale…

Innanzitutto diciamo che una volta che nei bronchi si è prodotto il danno anatomico, non si torna indietro. La mucosa bronchiale è come un prato erboso, come il fairway di un campo da golf. Che, però, sottoposto agli agenti ossidanti si danneggia e quindi l’erbetta viene via. Questa erbetta è molto importante perché rappresenta delle…

Come è noto, la sindrome da apnee notturne è caratterizzata dalla occlusione completa, ripetuta, delle prime vie respiratorie durante il sonno. Le apnee notturne diventano pericolose in base al numero con cui si ripetono nel corso del sonno. Ricordiamo che questa sindrome assume rilevanza perchè l’interruzione del respiro genera una serie di fenomeni che coinvolgono…

Il muco è una sostanza prodotta dalle ghiandole della mucosa respiratoria per proteggere e supportare il sistema respiratorio. In un individuo sano ha un aspetto fluido e trasparente. In una situazione di stabilità, il muco proveniente dalle ghiandole secernenti svolge varie attività di grande importanza. Ad esempio quella di imprigionare ed espellere polvere, particelle e…

Diversi studi hanno provato l’esistenza di una relazione tra apnee notturne e diabete mellito di tipo 2. Il Diabete di tipo 2 si caratterizza per una condizione di resistenza all’insulina. L’insulina è un ormone prodotto dal pancreas di cui il nostro corpo ha bisogno per regolare i livelli di glucosio nel sangue e attivare diversi…

L’asma è una delle malattie croniche più comuni nei bambini ma può manifestarsi anche negli adulti e persino in età avanzata. In alcuni casi sembra regredire del tutto per poi ripresentarsi parecchi anni più tardi. Con caratteristiche, comunque, diverse da quelle “giovanili” e con una risposta meno efficace ai trattamenti farmacologici. Negli ultimi anni l’incidenza…

La fisioterapia respiratoria è rivolta a pazienti affetti da malattie croniche dell’apparato cardio-respiratorio che causano dispnea. Da questa indicazione possiamo già intuire l’utilità che la riabilitazione respiratoria può avere per i pazienti colpiti da enfisema polmonare. La riabilitazione respiratoria è “un intervento globale e multidisciplinare basato sull’evidenza, rivolto a pazienti affetti da malattie respiratorie croniche,…

La polisonnografia è un esame molto semplice, indolore, per nulla invasivo. Non presenta alcun effetto indesiderato o controindicazioni e non richiede alcuna anestesia o sedazione. Il paziente non è esposto a correnti elettriche né a radiazioni. Dovrà dormire spontaneamente per alcune ore, non necessariamente per tutta la notte. L’esame richiede una preparazione a cui è…

La bronchite cronica è una delle componenti della BPCO. La BPCO (broncopneumopatia cronica ostruttiva) è una malattia molto complessa che può presentarsi in diversi modi e con diversi gradi di gravità, dalla bronchite cronica all’enfisema polmonare.  La bronchite cronica è una patologia respiratoria cronica i cui sintomi, tosse e catarro, sono presenti per almeno 2…

La sonnolenza diurna è senz’altro uno dei sintomi da tenere maggiormente in considerazione quando si parla di apnee notturne e di come si possa scoprire di soffrirne. Ma non è certamente l’unico. Perché il paziente o il suo medico abbia il sospetto della presenza di una sindrome da apnee notturne devono essere valutati due categorie…

L’enfisema polmonare è una delle varianti della malattia ostruttiva delle vie aeree ma ha delle caratteristiche particolari. La sua definizione è anatomica, cioè si chiama enfisema polmonare quella condizione in cui si ha una dilatazione degli spazi aerei più periferici. La definizione clinica è più complessa. Si tratta di una malattia che presenta tratti caratteristici…

La broncoscopia è un esame utile a valutare lo stato dei bronchi e può essere effettuata con diverse modalità e per diverse finalità. Un primo livello di broncoscopia è quella diagnostica, che può essere effettuata in sedazione conscia, o addirittura senza sedazione oppure in anestesia locale. Il secondo livello è la broncoscopia operativa o terapeutica…

Prevenzione primaria, secondaria e terziaria sono tre livelli di prevenzione sanitaria. Ciascuno di essi prevede la messa in atto di azioni differenti. La prevenzione sanitaria è un complesso di attività, azioni ed interventi che mira a ridurre la morbilità (la frequenza percentuale di malati in un determinato periodo e gruppo di persone), la mortalità o gli effetti provocati…

I sintomi specifici che coinvolgono l’apparato respiratorio nella fase post COVID di un certo numero di persone (parliamo di Long COVID) sono principalmente rappresentati da difficoltà respiratoria e tosse. Sebbene non siano casi frequenti, in alcune persone il COVID può avere conseguenze di varia entità sui polmoni. Anche se la maggior parte di coloro che…

L’addio al fumo e alla sigaretta, come già detto in altre circostanze, porta con sé tutta una serie di effetti, alcuni dei quali non proprio piacevoli. Questi ultimi sono legati ai sintomi associati all’astinenza da nicotina e al desiderio impellente, urgente e non differibile di fumare, il cosiddetto craving. Il craving è proprio il desiderio…

Cirrosi epatica e enfisema polmonare possono comparire anche se non si beve o non si fuma. Entrambe, infatti, possono essere causate dal deficit di alfa-1 antitripsina. E va ricercato in tutti i casi in cui l’enfisema non è spiegato dal fumo di sigaretta, soprattutto se compare in età giovanile, e quando le malattie epatiche non…

Quando si parla di Long Covid, parliamo di un corteo di sintomi, estremamente variegato e variabile, di cui alcuni hanno maggiore importanza rispetto ad altri. Una sede di localizzazione importante per quanto riguarda i sintomi del Long Covid è l’encefalo. Oltre a disturbi neuropsichiatrici quali ansia e depressione, in un certo numero di pazienti possono…

L’asma nervoso colpisce soggetti asmatici ed è provocato da meccanismi neuroendocrini fisiologici in risposta a stress di natura psicologica.L’asma è una malattia polmonare cronica che, in persone che ne soffrono, può essere innescata da diversi fattori tra i quali vi è anche lo stress. Questo avviene perché le vie aeree delle persone affette da asma…

La spirometria è lo studio dei volumi polmonari e dei flussi respiratori. E’ un esame molto antico, uno dei primi esami della fisiologia umana. E’ fondamentale sapere che la spirometria non consente di fare la diagnosi di malattia, come invece credono molti pazienti che si approcciano a questo esame. Consente di valutare il grado di…

Il fumo passivo è, giustamente, l’incubo dei non fumatori. Facciamo chiarezza su alcuni punti. L’esposizione al fumo passivo determina l’inalazione involontaria di sostanze cancerogene e di svariati componenti tossici e dannosi per la salute. Il fumo passivo contiene infatti più di 50 sostanze cancerogene, inalate dai non fumatori quasi nelle stesse quantità assorbite da chi…

Asma e ansia sono due differenti patologie delle quali la prima è una malattia complessa che interessa i bronchi e che può essere scatenata da dinamiche prettamente fisiche o da fattori emotivi e psicologici. La seconda è uno stato emotivo associato a preoccupazione e paura, spesso eccessive e inappropriate, per determinati eventi o pensieri. Un…

Iniziamo col dire che la tosse può essere sintomo rivelatore di moltissime patologie, fortunatamente non tutte gravi. Una tosse cronica presente da mesi o anni non è probabilmente riferibile al Covid, a meno che non cambi improvvisamente caratteristiche e si accompagni a una nuova sintomatologia. Nel caso di tosse cronica le cause sono soprattutto malattie…

Smettere di fumare è, innanzitutto, una scelta di tutela della propria salute che consente di ridurre il rischio di sviluppare molte condizioni patologiche e che, allo stesso tempo, apporta benefici anche a chi ha già sviluppato malattie correlate al fumo. Ad esempio, si riduce del 50% la probabilità di avere una nuova crisi in soggetti…