Che succede se si smette di fumare improvvisamente?

7 Dic, 2023

Che succede se si smette di fumare improvvisamente?

addio fumo domande frequenti - Nicola Dardes Pneumologo Roma
Home » Domande frequenti » Fumo » Che succede se si smette di fumare improvvisamente?

Smettere di fumare è, innanzitutto, una scelta di tutela della propria salute che consente di ridurre il rischio di sviluppare molte condizioni patologiche e che, allo stesso tempo, apporta benefici anche a chi ha già sviluppato malattie correlate al fumo.

Ad esempio, si riduce del 50% la probabilità di avere una nuova crisi in soggetti che smettono di fumare a seguito di un attacco cardiaco.

Detto ciò, chi smette di fumare va incontro ad una serie di sintomi che vanno dalla debolezza, mal di testa, capogiri e sintomi simil-influenzali, ad altri legati all’astinenza da nicotina quali irritabilità, insonnia, depressione, cambiamenti d’umore, difficoltà a concentrarsi, sonnolenza.

Le prime 24 ore sono le più dure da affrontare e, in genere, i sintomi dell’astinenza sono molto intensi nei primi 4 giorni e tendono ad attenuarsi dalla prima settimana al primo mese dopo la sospensione dal fumo.

Alcuni disagi come spossatezza, incapacità di concentrazione, aumento dell’appetito possono accompagnare l’individuo anche per alcuni mesi.
Ecco perché è bene tenere a mente la possibilità di una ricaduta che, anziché demoralizzare, dovrebbe aiutare ad affrontare meglio le difficoltà in caso di nuovo tentativo.

Quindi, smettere di fumare si può, ma se non si riesce a farlo da soli, appoggiarsi ad un centro specializzato può rivelarsi la soluzione più giusta.

Uno dei grandi dubbi di chi si accinge a smettere di fumare è: meglio di colpo o in maniera graduale?
Quasi tutte le linee guida internazionali consigliano la prima opzione, tuttavia dare un taglio netto alle sigarette richiede una disciplina ferrea e molta costanza per raggiungere l’obiettivo.

Ecco perchè vale la pena sottolineare che dati consolidati dimostrano come la probabilità di successo nello smettere di fumare aumenti notevolmente se il percorso viene intrapreso con l’affiancamento di un adeguato supporto medico specialistico.